Strike 2022: ancora dieci giorni per partecipare al contest

Giovani che cambiano le cose: ultimi giorni per candidare la propria storia a Strike 2022
29 Settembre 2022
Strike 2022: selezionate le dieci storie finaliste
5 Novembre 2022
Show all

C’è ancora tempo per candidare la propria storia a “Strike! Storie di giovani che cambiano le cose”, il contest promosso da Fondazione Franco Demarchi e Provincia autonoma di Trento per selezionare storie che abbiano per protagonisti ragazzi e ragazze fra i 18 e i 35 anni. La scadenza del contest è stata posticipata al 20 ottobre per permettere a un maggior numero di giovani di partecipare. In palio, tre premi da 1.000 euro e un premio del pubblico da 500 euro.

C’è ancora tempo per candidare la propria storia a “Strike!”, il contest promosso da Fondazione Franco Demarchi e Provincia autonoma di Trento per selezionare dieci storie di valore che abbiano per protagonisti giovani fra i 18 e i 35 anni nati, domiciliati o residenti in Trentino – Alto Adige, Lombardia e Veneto. La scadenza del bando è stata posticipata alle ore 12.00 di giovedì 20 ottobre per permettere a un maggior numero di giovani di cogliere questa opportunità.

In palio, tre premi da 1.000 euro per le storie prime classificate e un premio del pubblico da 500 euro. I vincitori e le vincitrici potranno utilizzare il premio per il proprio progetto, oppure per un percorso di coaching individuale.

Si può partecipare al contest singolarmente o in gruppo, purché la maggioranza dei componenti rispetti i criteri anagrafici e di nascita, domicilio o residenza. Fra tutte le candidature presentate, verranno selezionate le 10 storie finaliste. Chi arriverà in finale potrà inoltre partecipare a un laboratorio sullo storytelling in preparazione del pitch da portare sul palco durante la finale del 3 dicembre.

Partecipare a Strike è semplice e gratuito: bisogna registrare un breve video (max 5 minuti) in cui si racconta il proprio strike e compilare il form sul sito, avendo cura di caricare tutta la documentazione richiesta.